Questo sito contribuisce alla audience di

Taube, Otto von-

scrittore tedesco (Reval 1879-Tutzing 1973). Grande viaggiatore, funzionario del Museo Nazionale di Weimar, amico di A. Schröder e di H. Hofmannsthal e traduttore di P. Calderon, G. Boccaccio, G. D'Annunzio, F. M. Dostoevskij. Umanista cristiano, assertore dell'unità platonica del buono e del bello, scrisse molte raccolte di poesie, racconti storici, tra cui Das Ende der Königsmarcks (1937; La fine dei Königsmarcks), racconti influenzati da T. A. Hoffmann e da E. A. Poe, come Dr. Alltags phantastische Aufzeichnungen (1951; Appunti fantastici del dr. Alltag), racconti d'ispirazione cristiana e una serie di romanzi, tra cui Der verborgene Herbst (1913; L'autunno celato), Der Minotaurus (1959) e Kalliope Miaulis (1969). È autore di una storia della Germania (1938-42), che gli attirò le ire del regime nazista.

Media


Non sono presenti media correlati