Questo sito contribuisce alla audience di

Tirìnto

(greco Tíryns-ynthos; latino Tiryns). Antica città greca del Peloponneso, nell'Argolide, a N di Nauplia, una delle più illustri in età micenea. Distrutta dai Dori, rinacque poco dopo prendendo parte alle guerre persiane. Fu distrutta definitivamente dagli Argivi nei primi decenni del sec. V a. C. § La rocca micenea, preceduta da un insediamento protoelladico, occupava una bassa collina ed era difesa da poderose mura di massi “ciclopici”, rafforzate su due lati da casematte e gallerie con copertura pseudo-ogivale. La parte sud dell'acropoli era occupata dal palazzo dei sec. XIV-XIII a. C., simile a quelli di Micene e Pilo, con mégaron tripartito cui si accedeva da due cortili con propilei. La sala regia aveva il pavimento e le pareti dipinti con affreschi d'ispirazione cretese. Altri due mégara e ambienti di soggiorno fiancheggiavano il mégaron principale. In età greca, nel sec. VII a. C., fu costruito sulle rovine del mégaron un tempio con altare dedicato a Era. Gli scavi hanno messo in luce la città bassa, attorno all'acropoli. Ricchi materiali hanno restituito le necropoli di età protoelladica, micenea e geometrica.

Media


Non sono presenti media correlati