Questo sito contribuisce alla audience di

Tuva, Repùbblica di-

Guarda l'indice

(Tuvinskaia Respublika). Repubblica autonoma della Russia orientale, 170.500 km², 308.491 ab. (stima 2006), 2 ab./km², capoluogo: Kyzyl. Confini: provincia di Irkutsk (N), Repubblica dei Buriati (E), Repubblica dell'Altaj (W), Repubblica di Hakassia (NW); Mongolia (S).

Generalità

Il territorio si trova nella Siberia meridionale; a E è in prevalenza montuoso (la cima più alta è il monte Mongun Tajga, 3970 m), ed è racchiuso dalle catene dei monti Saiani a N, Šapšal a W e Tannu-Ola a S. A occidente questa regione è invece prevalentemente pianeggiante. La repubblica è attraversata da più di 8000 fiumi, molti dei quali affluenti del fiume Jenisej (come i suoi due rami sorgentiferi, Piccolo e Grande Jenisej), che attraversa il territorio da E a W. Il territorio è ricco di laghi, di cui diversi sono laghi ghiacciati o salati (Uvs Nuur), il maggiore (100 km²) è il lago Azas, importante meta turistica. Sul territorio, il Parco Nazionale Ubsunurskaja kotlovina, dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Il clima è continentale, con inverni gelidi e senza vento ed estati miti, asciutto in pianura, mentre in montagna caratterizzato da una piovosità maggiore. La popolazione è composta per più del 70% da Tuvani, un'etnia di origine turca stanziata principalmente in questa repubblica ma presente anche in altre regioni circostanti della Federazione Russa, in Mongolia e in Cina. La religione più diffusa è il buddismo tibetano, ma è ancora praticato lo sciamanesimo, la religione ufficiale. Anche il cristianesimo ortodosso è presente, seppure in misura minore. La repubblica è nota anche per il caratteristico canto gutturale, il Hoomej (o Xöömej). Le principali risorse economiche sono l'allevamento (ovini, caprini, yak), lo sfruttamento del bosco e soprattutto quello del sottosuolo (ricco di cobalto, carbone, oro, amianto, salgemma). Le maggiori industrie (carburanti, energia, alimentari, legname, metalli) operano nel capoluogo e ad Ak Dovurak.

Storia

Il territorio fu sotto il controllo della Mongolia dal sec. XIII al sec. XVIII, per poi passare sotto il dominio dell'ultima dinastia cinese fino al 1911. I russi cominciarono a insediarsi nel territorio già dall'Ottocento per poi farne un protettorato nel 1914. Nel 1921, dopo un breve periodo d'occupazione cinese, la regione divenne una repubblica autonoma dell'URSS. Ancora oggi la Cina non ha ancora riconosciuto la sovranità della Federazione russa sulla Repubblica.

Media


Non sono presenti media correlati