Questo sito contribuisce alla audience di

Verità sospètta, La-

(La verdad sospechosa). Commedia del drammaturgo spagnolo J. Ruiz de Alarcón, pubblicata nel 1634. Giudicata da quasi tutta la critica come il capolavoro di Alarcón, è una sagace commedia di carattere, formalmente irreprensibile e piena di garbo e di finezza. Costruita su un equivoco (uno scambio di persona), si snoda intorno al susseguirsi delle menzogne del giovane García che, mentendo per l'impulso irresistibile di alterare la verità, provoca una serie di inconvenienti, finché, avendo confuso i nomi di due donne, è costretto a sposare quella che non ama. Nella commedia, che ispirerà a P. CorneilleLe menteur(Il bugiardo), rivive la vita galante e scioperata della gente elegante di Madrid, osservata con occhi ora scettici ora impietosi.

Media


Non sono presenti media correlati