Questo sito contribuisce alla audience di

altàico

agg. e sm. (pl. m. -ci).

1) Agg., dei monti Altaj. Lingue altaiche, vasto gruppo linguistico che comprende: le lingue turche, cioè un insieme di numerose lingue e dialetti tra cui l'osmanli, lingua ufficiale della Turchia, che ha assunto dignità letteraria; le lingue mongoliche, che si possono dividere in occidentali (la più importante delle quali è il calmucco) e orientali; le lingue manciu-tunguse che comprendono il manciu o mancese (con parecchie varietà dialettali e una letteratura considerevolmente antica) e i dialetti tungusi parlati in Siberia, ma in fase di regresso e di dissoluzione.

2) Sm., specialmente pl., gruppo di popolazioni asiatiche, affini ai Samoiedi e agli Jenisseiani, stanziato nel bacino dell'alto corso dell'Ob fino alle pendici dell'Altaj. L'unità etnica di queste genti è assai debole in quanto legate dalla sola lingua (turco); la loro economia tradizionale era basata sulla pastorizia e la loro società era affine a quella dei Tatari. Ne fanno parte Cumandini, Kacini, Lebedini, Sagai, Scior, Telengheti e Tubalari, ormai integrati con le genti russe.

Media


Non sono presenti media correlati