Questo sito contribuisce alla audience di

cannolìcchio

sm. [voce d'area meridionale, da canna, cannolo]. Nome comune dei Molluschi Bivalvi della famiglia dei Solenidi e in particolare della specie Solen vagina, molto apprezzata per il sapore delle carni gustosissime, spesso consumate crude ma apprezzabili anche fritte o cucinate in altri modi. I Solenidi, detti anche cappa lunga, presentano una conchiglia molto lunga e stretta; i margini del mantello, saldati ventralmente, lasciano un'apertura anteriore dalla quale fuoriesce il piede e formano posteriormente due lunghi sifoni. Il piede, come in tutti i bivalvi affossatori, è molto elastico e appuntito; la sua estremità, spinta nella sabbia, viene rigonfiata dal liquido dell'emocele e permette l'ancoraggio dell'animale che, contraendo i muscoli del piede, progressivamente si infossa. Normalmente l'animale staziona sotto la sabbia in posizione verticale a profondità tale che i sifoni emergano dal fondo, ma occasionalmente può portarsi anche a profondità di 2 m. Il genere Solen, che è il più comune della famiglia, è ben rappresentato nel Mediterraneo.