Questo sito contribuisce alla audience di

cleptobiòsi

sf. [dal greco kléptō, rubare+-biosi]. Sorta di parassitismo alimentare che consiste nell'impadronirsi, per mezzo di un comportamento aggressivo o talora in modo nascosto, del cibo procurato da un individuo di altra specie. Praticano la cleptobiosi gli stercorari, i labbi e le fregate ai danni di altri uccelli marini (per esempio i gabbiani), le iene ai danni dei licaoni, migliori cacciatori, molti insetti mirmecofili ai danni delle formiche ospiti, ecc. Nel caso degli Uccelli e dei Mammiferi la cleptobiosi non è obbligata, essendo i cleptobionti in grado di procurarsi da sé gli alimenti, ma lo è probabilmente per gli insetti mirmecofili.

Media


Non sono presenti media correlati