Questo sito contribuisce alla audience di

encratiti

sm. pl. [dal greco enkratîtai, da enkráteia, continenza]. Setta eretica a sfondo gnostico fondata in Oriente da Taziano e diffusasi in Gallia e Spagna tra la fine del sec. III e il IV. Conducevano vita assai austera, ritenendosi esenti da ogni legge poiché iniziati alla gnosi; si ispiravano al dualismo manicheo e ritenevano la materia essenzialmente cattiva, rifiutando come illecito il matrimonio nonché i rapporti tra coniugi, digiunando la domenica, astenendosi dalla carne e dal vino che sostituivano con acqua persino nella celebrazione della messa (per cui furono detti anche astinenti e acquarini). Preferivano i Vangeli apocrifi ai canonici.

Media


Non sono presenti media correlati