Questo sito contribuisce alla audience di

peana

sm. (pl. -i o -a) [sec. XIV; dal latino paean-ānis, risalente al greco Paián, propr. risanatore, come epiteto di Apollo]. Nell'antica lirica corale greca, inno in onore di Apollo, considerato come dio guaritore (Paián), intonato in origine per allontanare malattie e calamità. Fu in seguito essenzialmente inno guerresco e di vittoria. Dedicato più tardi anche ad altre divinità e a personaggi illustri, divenne semplice canto propiziatorio e di ringraziamento. Veniva eseguito da un coro maschile con accompagnamento della lira o del flauto; il metro era vario (anapesto, giambo, ionico). Tra gli autori di peana si ricordano Simonide, Pindaro, Bacchilide.