Questo sito contribuisce alla audience di

propilène

sm. [sec. XIX; da propil(ico)+-ene]. Idrocarburo della serie degli alcheni, di formula CH₃CH=CH₂, detto anche propene. Si presenta come un gas incolore che alla pressione atmosferica liquefa a -47,7 ºC, facilmente infiammabile e che forma con l'aria miscele esplosive; è assai poco tossico. Si può preparare con metodi di sintesi diversi, ma viene prodotto su scala industriale esclusivamente partendo da adatte frazioni del petrolio, sottoponendole a trattamenti di cracking che forniscono una miscela di propilene ed etilene; i due gas vengono poi separati per distillazione frazionata a bassa temperatura e sotto pressione, ossia in condizioni tali da averli allo stato liquido. Il propilene costituisce un prodotto fondamentale dell'industria petrolchimica, dal quale si preparano il suo importantissimo polimero noto con il nome di polipropilene e inoltre vari altri composti, tra i quali l'acrilonitrile, l'acroleina e il glicol propilenico.