Questo sito contribuisce alla audience di

pteròide

sm. [sec. XIX; dal greco pteróeis, alato]. Pesce della famiglia degli Scorpenidi, genere Pterois. Gli pteroidi sono diffusi negli oceani Pacifico e Indiano; la specie più nota è Pterois volitans (lungo fino a 30 cm e del peso di 1 kg). Ha corpo compresso, capo corto e alto con occhi grandi e numerose appendici cutanee. Una dozzina di raggi spinosi, lunghi e robusti, connessi a ghiandole velenifere formano la prima parte della pinna dorsale; la caudale ha il margine libero arrotondato; l'anale è molto vistosa; i primi raggi delle pettorali sono assai lunghi e indipendenti l'uno dall'altro. La sua livrea è assai vivace: capo e tronco rossi con strie verticali più scure ordinate in coppie, pinne rosse con punteggiature e strisce più scure. Predilige vivere presso le barriere coralline delle acque tropicali africane e delle coste asiatiche meridionali. Gli pteroidi sono temuti per la pericolosità delle ferite che possono causare con i loro aculei velenosi.

Media

Pteroide.

Collegamenti