Questo sito contribuisce alla audience di

Chi è Emmanuel Macron, il nuovo Presidente della Francia

La Francia ha un nuovo presidente. Si chiama Emmanuel Macron, leader del movimento "En Marche!" che, con il 65% dei voti ha battuto la candidata del Front National, Marine LePen. Nonostante il 25% degli elettori francesi non si sia recato alle urne, segnando un record storico, la vittoria del 39enne di Amiens ha fatto gioire gli oltre 5.000 militanti che si trovavano ieri sera davanti al Louvre, in attesa del risultato delle votazioni.

"Questa sera si apre un nuovo capitolo nella nostra lunga storia - ha detto Macron nel suo discorso della vittoria -. Vorrei che fosse di speranza e di rinnovata fiducia", sottolineando "il grande onore e la grande responsabilità" della sua elezione all'Eliseo, per la quale "ringrazia dal profondo del cuore" tutti quelli che lo hanno votato: "non li dimenticherò". Inoltre, il nuovo presidente francese ha aggiunto: "Difenderò la Francia e l'Europa", perché "bisogna stringere i legami tra l'Europa e i popoli".

Secondo Marine Le Pen la vittoria del suo avversario è una scelta di continuità. La leader del Front National si è congratulata personalmente al telefono con Macron e ha annunciato che il suo partito cambierà nome. Ha definito il risultato raggiunto come "storico", che "pone il fronte patriottico come prima forza d'opposizione".

Chi è Emmanuel Macron
Emmanuel Macron, 39 anni, è il più giovane presidente che la Francia abbia mai avuto. Laureato in filosofia, è stato ministro dell'Economia nel governo Valss. Il 6 aprile 2016 ha lasciato i socialisti di Hollande per fondare il suo partito centrista "En Marche!", movimento "né di destra né di sinistra" e che segna una rottura profonda con il passato.

Macron ha affrontato una campagna elettorale difficile, in cui si è spesso speculato su un aspetto della sua vita privata: sua moglie Brigitte Trogneux, professoressa del liceo cattolico di Amiens, di 24 anni più grande di lui. Si sposano dopo 13 anni, quando lei ha 54 anni e lui 29. Apparsa più volte al fianco di Macron, ha attirato l'attenzione dei media.

Senza mai esser passato per le urne, Macron rappresenta l'outsider per definizione. Il suo programma mira a tagliare la spesa pubblica di 60 miliardi di euro, a mettere in moto un programma di investimenti da 50 miliardi e a rinsaldare l'asse Parigi-Berlino. Forte sostenitore dell'Unione Europea, Macron ha offerto la sua disponibilità a sostenere Bruxelles su immigrazione, terrorismo e politiche energetiche. Molti leader politici si sono già congratulati con lui, sostenendo che dalla sua vittoria dipende il futuro dell'Unione Europea.
 

Foto Olycom

08/05/2017