Questo sito contribuisce alla audience di

ànitra o ànatra

Guarda l'indice

Zoologia

sf. [sec. XIII; latino anas-ătis e -ítis]. Nome comune di Uccelli Anseriformi della famiglia degli Anatidi, appartenenti a diversi generi (Anas, Aix, Netta, Aythya, Bucephala, Clangula, ecc.). Le anitre, così intese, possono venire ulteriormente suddivise in anitre di superficie, così chiamate in quanto, per ricercare l'alimento, immergono soltanto la parte anteriore del corpo, e anitre tuffatrici, le quali, invece, si immergono completamente. Le prime spiccano il volo in verticale, le seconde necessitano di una breve rincorsa sulla superficie dell'acqua, in quanto hanno ali più corte. In un'accezione più restrittiva e più propria il termine anitra viene usato per designare le specie appartenenti al genere Anas, quali il germano reale o anitra selvatica, l'alzavola, la marzaiola, la canapiglia, il fischione, il codone. Dal germano reale (Anas platyrhynchos) sarebbe derivata buona parte delle razze di anitre domestiche. Altre razze particolarmente apprezzate sono invece derivate dalla cosiddetta anitra muta (Cairina moscata), specie di dimensioni assai notevoli, con un piumaggio in cui domina il colore verde metallico, munita alla base del becco di caruncole di un colore rosso acceso. L'anitra muta – che come dice il suo nome è incapace di emettere suoni – si rinviene allo stato selvatico nell'America meridionale; essa, tuttavia, giunse in Europa nel sec. XVIII dal continente africano (donde l'altra denominazione di anitra di Barberia), fatto questo che rende piuttosto difficile lo stabilire quale sia stata, effettivamente, l'origine della specie. L'anitra marmorizzata (Marmaronetta angustirostris) è diffusa in Europa meridionale, Asia e Africa, ma è rara e localizzata. Ha un piumaggio marrone chiaro, chiazzato, molto tipico; manca lo specchio alare. I sessi sono simili. Al genere Aix appartengono due specie particolarmente belle ed eleganti, l'anitra sposa (Aix sponsa) e l'anitra mandarina (Aix galericulata), la prima diffusa in America settentrionale, l'altra in Asia. I maschi hanno piumaggio variopinto, becco breve, rosso brillante, creste sul capo. L'anitra mandarina presenta due evidenti ciuffi di penne sui fianchi, di colore bruno-rossiccio. Le femmine delle due specie hanno colorazioni meno evidenti. Nidificano in cavità.

Zootecnia

L'allevamento dell'anitra domestica è in genere redditizio per le esigenze limitate della specie e per la precocità di talune razze. Si possono distinguere tre tipi di allevamento: familiare (10-15 soggetti); da reddito (50 animali ca.); industriale (con oltre 50 capi utilizzati per la produzione di uova e carne). I ricoveri non richiedono particolari accorgimenti; è importante però la vicinanza di corsi d'acqua o di bacini naturali o artificiali. Per quanto riguarda l'alimentazione, differente a seconda dell'età dei soggetti, della razza e degli scopi da raggiungere, è molto elevato il fabbisogno di verdure; sono inoltre particolarmente adatte varie farine vegetali e animali, insetti e residui delle macellerie, crudi o cotti. Le razze di anitre domestiche possono essere distinte in quattro gruppi: A) razze utilitarie, allevate prevalentemente per la carne, ma anche per le uova, a cui appartengono l'anitra comune, razza rustica dotata di grande capacità di ambientamento e quindi molto diffusa negli allevamenti, e l'anitra chiamatrice, nota sia per la carne di buona qualità, sia perché usata come richiamo negli stagni e nei laghi. B) Razze esclusivamente da carne che comprendono: la Pechino, razza di origine orientale allevata anche in America e in Europa, la più rinomata come produttrice di carne, sia per la precocità sia per la costituzione e lo sviluppo; la Rouen, originaria della Normandia, di notevole sviluppo corporeo, che può essere allevata anche in zone prive di corsi o specchi d'acqua; la Aylesbury, originaria dell'Inghilterra, molto apprezzata per la sua carne bianca assai saporita. C) Razze da carne per il fegato grasso, come l'anitra muta o anitra di Barberia e la Duclair, originaria della Francia. D) Razze ovaiole, tra cui le più rinomate sono: la corritrice indiana, originaria della Malaysia, caratterizzata dal portamento simile a quello del pinguino; la Kaki Campbell, di origine meticcia e di creazione relativamente recente; la Orpington, originaria dell'Inghilterra, che fornisce anche carne molto pregiata.

Gastronomia

L'anitra ha carne prelibata, ma dal gusto assai marcato, specie se selvatica. Si prepara arrosto, brasata o ripiena; preparazioni tipiche sono l'anitra in salmì e l'anitra all'arancia.