Questo sito contribuisce alla audience di

Agricola, Mikael

nome latinizzato del riformatore finlandese Bauer (Torsby, oggi Pernå, 1510-Kivinienci, oggi Kalanti, 1557). È considerato il padre della lingua letteraria finnica. Allievo di Lutero e di Melantone a Wittenberg, divenne poi vescovo luterano di Turku. Tradusse i testi religiosi per promuovere la formazione spirituale del clero, condizione prima per la diffusione della cultura fra il popolo. Nel 1543 pubblicò un Abbecedario finnico, il primo libro stampato in questa lingua, a cui seguirono: un Libro di preghiere (1544), il Nuovo Testamento (1548), La Messa (1549), i Salmi di Davide (1551), Canti e profezie, I profeti. Nelle sue traduzioni usò il dialetto della Finlandia sudoccidentale, ma accettò vari elementi anche dagli altri dialetti, creando così una lingua nazionale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti