Questo sito contribuisce alla audience di

Altaj, Territòrio dell'-

(Altajskij Kraj). Territorio della Russia centromeridionale, 169.100 km², 2.543.265 ab. (stima 2006), 15 ab./km², capoluogo: Barnaul. Confini: Territorio di Habavovsk (N), Mar del Giappone (E); Corea del Nord (SW), Cina (W).

Il territorio, che si trova nella Siberia meridionale, al confine con la Mongolia, si estende su gran parte del sistema montuoso omonimo e sulla regione steppica a NW di questo, percorsa dai fiumi Katun e Bija, che poco a valle di Bijsk si uniscono a formare l'Ob. La vegetazione è stepposa, fatta eccezione per le zone montagnose, ricoperte di foreste. Si contano migliaia di laghi (il maggiore è il lago Kulundinskoe, 728 km²) e sei milioni di ettari di foresta. Il clima è di tipo continentale, con inverni freddi e lunghi ed estati calde e generalmente asciutte. La presenza delle fertili terre nere ha influito sul passaggio dalla tradizionale economia pastorale a quella agricola (semi oleosi, barbabietole, soia) mentre l'allevamento (bovini soprattutto) è ancora assai diffuso nelle zone montuose. Nei primi anni del Duemila il territorio era il terzo in Russia nella produzione di grano e latte e il quinto per la produzione di carne; giacimenti di piombo e zinco sono sfruttati nella sezione orientale. Ulteriori risorse sono i giacimenti di metalli non ferrosi (manganese, tungsteno, molibdeno, oro e bauxite) e i depositi di sale, soda e carbone presenti sul territorio. L'industria, in gran parte accentrata nel capoluogo, è attiva nei settori alimentare, tessile (lino, cotone), meccanico, chimico (fibre artificiali e sintetiche), della gomma, petrolchimico, del cuoio e del legno. Centri principali, oltre al capoluogo, sono Bijsk, Rubcovsk, Alejsk, Novoaltajsk, Slavgorod. Fino al 1992 ne ha fatto parte la Provincia autonoma di Gorno-Altaj, in seguito eretta in Repubblica dell'Altaj.

Media


Non sono presenti media correlati