Questo sito contribuisce alla audience di

Ambrògio da Còri

teologo e umanista (m. Roma 1485). Entrato nell'ordine degli eremiti agostiniani, studiò a Firenze e fu poi maestro (1461), reggente a Perugia (1463) e a Napoli (1465), superiore della provincia romana (1466-70), procuratore (1470-76) e poi priore generale (1476-85) del suo ordine. Pio II, Paolo II e Sisto IV l'ebbero in grande stima; Innocenzo VIII invece lo fece imprigionare a Castel S. Angelo, probabilmente per la sua polemica contro i canonici regolari agostiniani. Opere: Commentarii super regulam divi Augustini, Defensorium ordinis, Chronica ordinis haeremitarum (1481).

Media


Non sono presenti media correlati