Questo sito contribuisce alla audience di

Araucana, La-

poema epico in 37 canti dello spagnolo Alonso de Ercilla, iniziato forse durante la conquista del Cile, nelle soste delle battaglie, e pubblicato in tre parti, nel 1569, nel 1578 e nel 1589. Protagonista è il popolo araucano, eroico difensore della propria terra, che il poeta comprende e ammira. Nell'opera, incompiuta, sono visibili le influenze dei grandi poeti classici (Omero, Virgilio, Lucrezio), dell'Ariosto, del Tasso e di Camões. Ma la parte più viva, la prima, riflette soprattutto le esperienze americane del poeta, le indelebili impressioni lasciate in lui dalle scene di battaglia, dai grandiosi paesaggi andini e dall'eroismo degli Araucani, glorificati nelle persone dei loro capi, primo fra tutti Caupolicán, a cui andarono tutte le simpatie dell'autore. L'Araucana rimane il più importante documento poetico delle conquiste spagnole d'America e dei sentimenti che le ispirarono, e al tempo stesso segna l'inizio di una letteratura creola, grazie alla sua forte impronta esotica. Sulla traccia di Ercilla, Pedro de Oña scrisse L'Araucano domato.