Questo sito contribuisce alla audience di

Berlin Alexanderplatz

romanzo dello scrittore tedesco A. Döblin, pubblicato nel 1929. La storia dell'operaio Franz Biberkopf, che, uscito di prigione, cerca di diventare un “uomo buono” ma viene ricacciato sulla strada del delitto dalla crudele indifferenza della grande città, si avvicina per la tecnica narrativa all'Ulysses di J. Joyce, mentre nella visione apocalittica della metropoli risente dell'espressionismo. Nel 1931 ne fu tratto un film dal regista tedesco Phil Jutzi e nel 1979-80 un lunghissimo sceneggiato da parte di R. W. Fassbinder.

Media


Non sono presenti media correlati