Questo sito contribuisce alla audience di

Buy, Margherita

attrice cinematografica italiana (Roma 1962). Diplomata all'Accademia di Arte Drammatica di Roma, dotata di un viso espressivo messo sempre al servizio di una recitazione sensibile e nervosa ha esordito in Flipper nel 1985; è stata diretta da D. Luchetti in Domani accadrà (1988), La settimana della sfinge (1989) e Arriva la bufera (1993), da S. Rubini in La stazione (1990), Prestazione straordinaria (1994) e Tutto l’amore che c'è (2000). Ha lavorato con C. Verdone in Maledetto il giorno che ti ho incontrato (1992), con Monicelli in Facciamo Paradiso (1995) e nella trasposizione cinematografica del best seller di S. TamaroVa’ dove ti porta il cuore (1996) di C. Comencini. Ha vestito, inoltre, i panni di una suora nel film di G. Piccioni Fuori dal mondo del 1999 e, nello stesso anno, ha lavorato con P. Del Monte in Controvento e in teatro con G. Barberio Corsetti nella Tempesta. È stata poi protagonista de Le fate ignoranti (2001), diretto da F. Özpetek, e de Il giorno più bello della mia vita (2002), di C. Comencini. Nel 2003 ha interpretato Caterina va in città di P. Virzì (per il quale nel 2004 ha vinto il David di Donatello come attrice non protagonista), e nel 2004 L'amore ritorna di Sergio Rubini e Il siero della vanità di Alex Infascelli. Nel 2005 ha recitato in Manuale d'amore di Giovanni Veronesi e in I giorni dell'abbandono di Roberto Faenza, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2006 ha recitato in teatro in Due partite, con la regia di Cristina Comencini e al cinema in Commediasexi di D'Alatri. Nel 2007, nuovamente diretta da F. Özpetek, è stata una delle protagoniste del problematico e malinconico Saturno contro ed è stata la protagonista di Giorni e nuvole di S. Soldini. Nel 2009 ha recitato in Lo spazio bianco di Francesca Comencini. In seguito ha recitato in Genitori & figli - Agitare bene prima dell'uso, regia di Giovanni Veronesi (2010), Habemus Papam, regia di N. Moretti (2011), Magnifica presenza, regia di Özpetek (2012) e Il rosso e il blu, regia di Giuseppe Piccioni (2012).

Media


Non sono presenti media correlati