Questo sito contribuisce alla audience di

Camerarius, Joachim

umanista tedesco del circolo di Erfurt, il cui cognome originario era Liebhard (Bamberga 1500-Lipsia 1574). Grande studioso di Omero, Sofocle, Teocrito, Virgilio, Plauto e Terenzio, curò edizioni delle loro opere. Tradusse in latino gli scritti di teoria pittorica di Dürer ed è autore del celebre Hippocomicus (1539), trattato sull'arte di domare i cavalli, e dei Commentari (1551), lessicografia delle parti del corpo umano.