Questo sito contribuisce alla audience di

Dies irae (musica)

una delle 5 sequenze del Messale di Pio V, usata nella messa per i defunti. È opera italiana del sec. XII-XIII, sorta, sembra, in ambiente francescano. Se ne considerò autore Tommaso da Celano, ma è certamente a lui anteriore. Nella prima parte l'inno esprime in modo drammatico e apocalittico il terrore dinanzi all'ultimo giudizio; nella seconda eleva un appello appassionato alla misericordia di Dio. La sequenza è scomparsa dal nuovo Messale di Paolo VI. § L'espressione è entrata nel linguaggio comune con il significato estensivo di “giorno del giudizio” e quello figurato di “momento della resa dei conti”.

Media


Non sono presenti media correlati