Questo sito contribuisce alla audience di

Edfelt, Johannes

poeta e critico svedese (Kyrkefalla, Västergötland, 1904-1997). Influenzato dal conterraneo H. Gullberg, ha temperato i motivi dell'angoscia e della solitudine, comuni alla sua generazione, con una fede religiosa nei valori dell'uomo. Tra le raccolte di liriche: Voci d'alba (1923), Messa solenne (1934), Eco abissale (1947), Sotto Saturno (1956), Rete di vene (1968), Cerchio visivo (1974), Giorni e notti (1983), Campo libero (1990), Canzoni mie (1995), Ponti focali (1996). Critico letterario, Edfelt ha anche curato l'opera completa di Agnes von Krusenstjerna e di Hjalmar Bergman. Ha pubblicato anche numerosi saggi sulla letteratura tedesca e ha tradotto lirici espressionisti come Heym e l'austriaco Trakl e mistico-naturalisti come Loerke.

Media


Non sono presenti media correlati