Questo sito contribuisce alla audience di

Elam

antico nome della nazione situata a E del basso corso del Tigri, discendente, secondo la tradizione biblica (Genesi 10,22), da Sem, ma verosimilmente di origine non semitica. La storia dell'Elam si intreccia fin dalle origini con quella della Mesopotamia, da cui anche la religione manifesta una stretta dipendenza. Già nella prima metà del III millennio a. C. sono documentati scontri con principi sumerici. Dopo un periodo in cui l'Elam dovette fronteggiare la politica espansionistica di Sargon di Akkad e dei suoi successori, la supremazia nella regione passò a una dinastia locale che perseguì, se si esclude la parentesi della distruzione di Ur, una politica di amicizia con la Bassa Mesopotamia. Sotto la dinastia dei “re di Anšan e Susa”, ripresero le ostilità fra le due regioni, finché nel suo trentesimo anno di regno Hammurabi di Babilonia sconfisse una coalizione di Elamiti, Subarei, Gutei ed Ešnunna, organizzata per fermare l'ascesa del sovrano babilonese; tuttavia all'epoca del successore di Hammurabi il re Kutur-nakhkhunte I riuscì a raggiungere Uruk e a saccheggiarla. La storia dell'Elam nei tre secoli successivi è avvolta nell'oscurità. Attorno al 1350 a. C. un re dell'Elam mosse contro la Babilonia, fu sconfitto e Susa fu occupata. Una nuova dinastia, affermatasi a Elam e fondata da Ike-khalki, tentò di acquistare il controllo della Bassa Mesopotamia finché il re Shutruk-nakhkhunte conquistò la stessa Babilonia, riportando a Susa ricchissimi tesori; Kutur-nakhkhunte deportò in Elam il sovrano cassita e la stessa statua del dio Marduk, simbolo del Paese. Ma la dominazione elamita durò poco: Nabucodonosor I sconfisse il re elamita Huteltuš-In-Šušinak, arrivando fino a Susa. Per più di tre secoli le fonti tacciono del tutto sull'Elam. Le notizie riprendono con il regno neoelamico (ca. 750-640 a. C.) che perseguì una costante politica di contenimento dell'espansione assira, appoggiando o fomentando rivolte nel sud mesopotamico finché nel 653 Assurbanipal di Assiria sconfisse a Tell-Tuba il re Tempt-khumban-In-Šušinak (663-653) il cui successore, Atta-khamiti-In-Šušinak (653-648), regnò come vassallo assiro mentre il Paese era sconvolto da continue lotte fra fazioni filoassire e antiassire. Nel 640 Assurbanipal mise fine alla storia indipendente dell'Elam conquistando e distruggendo Susa.

Media


Non sono presenti media correlati