Questo sito contribuisce alla audience di

Gátsos, Níkos

poeta e traduttore greco (Chānia Frangōvrisis di Arcadia 1911- Atene 1992). Seguace del surrealismo, nel 1943 pubblicò Amorgos, una raccolta di liriche che rappresenta un punto fermo nella storia della poesia neogreca. In seguito G. si è occupato di traduzioni di lavori teatrali, in particolare delle opere di García Lorca. Insieme a Engonopulos ed Embirikos, seguaci anch'essi del surrealismo, ha tradotto il Manifesto di André Breton. Molti suoi versi sono stati musicati da Theodorakis, Chatzidakis e altri.