Questo sito contribuisce alla audience di

Garzanti Editore S.p.A.

casa editrice creata nel 1938 da (Forlì 1888-San Pellegrino 1961), il quale rilevò Fratelli Treves Editori. Dopo essersi rinnovata integralmente, e mutando, verso il 1950, la ragione sociale, la direzione della Garzanti è passata a Livio (Milano 1921-2015), figlio di Aldo e apprezzato autore di romanzi e racconti (L'amore freddo, 1979; Una città come Bisanzio, 1985; La fiera navigante, 1990), diventando la casa editrice di molti dei maggiori poeti italiani, tra cui Carlo Emilio Gadda, e di Pier Paolo Pasolini. Specializzata nella narrativa, italiana e straniera, e nella saggistica, la Garzanti ha pubblicato opere di grosso impegno, quali la Storia della letteratura italiana diretta da E. Cecchi e N. Sapegno (9 vol., 1965-69), la Storia del pensiero filosofico e scientifico diretta da L. Geymonat (7 vol., 1970-76), varie enciclopedie e dizionari, tra cui l'Enciclopedia Europea (1976-81) e le Garzantine, e libri scolastici (mediante la consociata Petrini). Nel 1995 è passata sotto il controllo del gruppo editoriale UTET, a sua volta acquistato nel 2002 dal gruppo De Agostini.

Media


Non sono presenti media correlati