Questo sito contribuisce alla audience di

Gaziantep (città)

capoluogo della provincia omonima (regione: Anatolia Sudorientale, Turchia), 800 m s.m., 862.033 ab. (2000).

Situata nella parte sudorientale del Paese, in prossimità del confine con la Siria, sul fiume Sacir, affluente di destra dell'Eufrate. Università. Importante mercato agricolo e zootecnico, è sede di industrie. Già Aintab. § Contesa da Bizantini e Arabi, alla fine del sec. XI fu occupata dai Selgiuchidi, entrando in seguito a far parte dell'Impero Ottomano. Dopo la prima guerra mondiale, rimase sotto l'amministrazione militare della Francia fino al 1921. § La fortezza, edificata nel sec. VI dai Bizantini su una costruzione precedente, fu ricostruita nel 1481 e ulteriormente rimaneggiata nel sec. XVI; circondata da mura con 36 torri di guardia, comprende la tomba di Mehmet Gazali, una moschea e un hammam (bagno pubblico). Il Museo Archeologico conserva reperti romani, bizantini e islamici, sigilli e materiale etnografico, mentre il Museo Hasan Suzer custodisce collezioni di arredi d'epoca, armi, documenti e fotografie sulla storia locale.

Media


Non sono presenti media correlati