Questo sito contribuisce alla audience di

Irlanda del Nòrd

Guarda l'indice

(Northern Ireland / Ulster). Paese costituente (Constituent Country) del Regno Unito, 13.562 km², 1.829.725 ab. (stima 2013), 135 ab./km², capitale: Belfast. Distretti: Antrim, Ards, Armagh, Ballymena, Ballymoney, Banbridge, Belfast, Carrickfergus, Castlereagh, Coleraine, Cookstown, Craigavon, Derry, Down, Dungannon, Fermanagh, Larne, Limavady, Lisburn, Magherafelt, Moyle, Newry and Mourne, Newtownabbey, North Down, Omagh, Strabane. Confini: oceano Atlantico (N), canale del Nord (E), Mar d'Irlanda (SE), Irlanda (S e W).

Generalità

Il territorio dell'Irlanda del Nòrd è parte dell'isola di Irlanda, di cui occupa il settore nordorientale; politicamente fa parte del Regno Unito e forma con le tre contee di Cavan, Donegal e Monaghan (comprese nella Repubblica d'Irlanda) la provincia storica dell'Ulster. Rappresentata nel Parlamento inglese, ha anche un suo Parlamento (formato dal Senato e dalla Camera dei Comuni) e dal dicembre 1999 un governo autonomo misto, formato da cinque ministri cattolici e cinque protestanti; il potere esecutivo è esercitato da un governatore, in rappresentanza del sovrano del Regno Unito. Dopo la deposizione delle armi da parte dell'IRA nel 2001, le autorità britanniche hanno ceduto il controllo della regione.

Territorio

Il territorio è caratterizzato da una vasta depressione centrale, in parte occupata dal Lough Neagh, circondata da rilievi originati dal corrugamento caledoniano, isolati fra loro da ampie valli fluviali e culminanti a 852 m nello Slieve Donard (monti Mourne). Le coste sono spesso alte e frastagliate da profonde insenature, dette localmente loughs, di cui le maggiori sono il Lough Foyle, il Belfast Lough, lo Strangford Lough e il Carlingford Lough. Fiumi principali sono il Bann, immissario ed emissario del Lough Neagh, il Foyle, il Lagan e l'Erne, che forma due bacini lacustri (Erne Superiore ed Erne Inferiore). Grazie alla posizione sul mare e agli influssi dei venti occidentali, il clima è mite, con estati fresche e inverni poco rigidi. La popolazione, in leggero aumento rispetto al 1998, è concentrata nei due centri principali di Belfast e di Londonderry, collegate tra loro da un duplice percorso autostradale a N e a S del bacino del Lough Neagh; nel capoluogo si trova un aeroporto internazionale. La lingua più diffusa è l'inglese, che è la lingua ufficiale, ma viene parlato anche il gaelico. Le religioni professate sono quelle cattolica (28%), presbiteriana (23%), protestante episcopale (19%) e metodista (4%). § Per la storia vedi Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Economia

L'economia si basa soprattutto sull'agricoltura (cereali, patate, lino, foraggi), sull'allevamento bovino, ovino e suino e sulla pesca (porti principali sono Ardglass e Kilkeel); le industrie, attive in particolare nei settori meccanico, cantieristico, tessile, alimentare, chimico, del tabacco, sono ubicate nel capoluogo e nelle città di Londonderry, Newtownabbey, Bangor, Armagh e Omagh.