Questo sito contribuisce alla audience di

Krebs, sir Hans Adolf

himico tedesco (Hildesheim 1900-Oxford 1981). Abbandonata la Germania in conseguenza delle persecuzioni naziste, riparò in Gran Bretagna, dove insegnò biochimica nelle università di Cambridge e Sheffield. I suoi studi più importanti riguardano la deamminazione degli amminoacidi, l'origine della glutammina e dell'urea. Nel 1940 descrisse uno dei processi biochimici fondamentali che avviene in ogni organismo vivente (ciclo di Krebs o ciclo degli acidi bicarbossilici o dell'acido citrico). Nel 1953 ebbe, con A. F. Lipmann, il premio Nobel per la fisiologia e la medicina.

Ciclo di Krebs

Processo biochimico fondamentale che assolve allo scopo di ossidare ad acqua e anidride carbonica, ossia di “bruciare” i prodotti della demolizione delle molecole degli zuccheri, dei grassi e degli amminoacidi, ossia dei materiali nutritizi che gli organismi animali traggono dagli alimenti e quelli vegetali sintetizzano attraverso la fotosintesi clorofilliana e gli altri processi biochimici. Il ciclo di Krebs fornisce una forte quantità di energia, in parte come calore che viene utilizzato per mantenere l'organismo alla sua temperatura naturale, in parte come energia chimica che viene utilizzata in altri processi biochimici. Il ciclo di Krebs dà luogo anche alla formazione di prodotti intermedi che costituiscono il punto di partenza per la sintesi di composti necessari per gli organismi, come per esempio l'acido a-chetoglutarico dal quale si forma l'acido glutammico delle proteine.