Questo sito contribuisce alla audience di

Legat, Nikolaj Gustavovič

ballerino, coreografo, direttore del ballo e maestro di danza russo (San Pietroburgo 1869-Londra 1937). Figlio di Gustav Legat, ballerino e maestro a San Pietroburgo, di origini svedesi. Allievo del padre, poi di Pavel A. Gerdt e Christian Johannson alla scuola dei Balletti Imperiali, dove si diplomò nel 1888. Fu per oltre vent'anni con la compagnia del Teatro Mariinskij, tra i ballerini più prestigiosi, partner di celebri danzatrici fra cui la Kschesinskaja, la Pavlova e la Trefilova; nel 1905 fu eletto secondo maître de ballet e, con la partenza di Petipa, si ritrovò per qualche tempo praticamente a capo della compagnia. Alla direzione della scuola di ballo aveva intanto assunto la guida della “classe di perfezionamento” che era stata di Johannson. Nel biennio 1925-26, nella compagnia dei Ballets Russes di Djagilev assunse l'incarico di maître de ballet, che era stato di Cecchetti. Dal 1926 si stabilì a Londra dove aprì una scuola, successivamente trasferita nel Sussex. Fra i suoi allievi più celebri da ricordare: in Russia la Egorova, la Preobrajenska, la Vaganova, la Karsavina, Fokin, Nijinskij; in Gran Bretagna la Nemchinova, la Danilova, la Fonteyn, la de Valois, A. Eglevsky e Anton Dolin.