Questo sito contribuisce alla audience di

Mielziner, Jo

scenografo statunitense (Parigi 1901-New York 1976). Collaboratore del Theatre Guild, lavorò nei maggiori teatri di Broadway con i più noti registi (E. Kazan, R. Mamoulian, H. Lindsay) e si qualificò tra i più validi esponenti del “realismo essenziale” ideando soluzioni scenografiche, ormai divenute ricorrenti, come gli interni multipli, a vista, entro il profilo svuotato delle pareti (Morte di un commesso viaggiatore, 1949, di A. Miller), o gli ambienti solo suggeriti, per suggestione luci-colore (Sotto i ponti di New York, 1935, di M. Anderson), o mediante elementi emblematici (L'Alouette, 1955, di J. Anouilh). Vinse più volte il premio Pulitzer e il “Critics” Circle Award.

Media


Non sono presenti media correlati