Questo sito contribuisce alla audience di

Nettuno (mitologia)

(latino Neptūnus). Dio italico di cui si ignora la natura originaria, in quanto è stato identificato già in epoca etrusca con il dio greco Posidone e ha pertanto assunto tutti i caratteri di questo (gli era attribuito come campo d'azione il mare o le acque in genere). Agli Etruschi alcuni studiosi fanno risalire sia l'origine sia il nome del dio (Netuns). In Roma esisteva un arcaico sacerdozio a lui intitolato: il flamen Neptunalis. La sua festa (Neptunalia) cadeva il 23 luglio e in suo onore si eseguivano giochi rituali . § Nell'iconografia romana Nettuno non differisce dal Posidone greco e compare spesso nelle raffigurazioni di cortei marini, sul carro tirato da ippocampi fra Nereidi e Tritoni (rilievo dell'ara di Domizio Enobarbo, Monaco, Antikensammlungen; mosaico delle Terme di Nettuno a Ostia). La raffigurazione del dio fu in seguito ripresa dalla scultura manieristica e barocca, soprattutto a ornamento di monumentali fontane. Tra le più famose si ricordano quella di B. Ammannati in piazza della Signoria a Firenze e quella di A. Aîné nel parco di Versailles.

Media


Non sono presenti media correlati