Questo sito contribuisce alla audience di

Olimpìade (regina di Macedonia)

regina di Macedonia (? ca. 375-Pidan 316 a. C.). Figlia di Neottolemo re dell'Epiro, sposò Filippo di Macedonia dal quale ebbe due figli: Alessandro e Cleopatra. Offesa dal matrimonio di Filippo con Cleopatra, nipote del generale Attalo, Olimpiade si rifugiò con il figlio Alessandro, che le fu sempre devotissimo, presso il fratello Alessandro il Molosso, re dell'Epiro. Secondo alcune fonti non fu estranea alla congiura che sfociò nell'uccisione di Filippo (336 a. C.). Fiera nemica del reggente Antipatro, Olimpiade alla morte del figlio (323 a. C.) fu costretta nuovamente ad abbandonare la Macedonia. Vi ritornò nel 317 con l'aiuto di Poliperconte e si fece proclamare reggente in nome del figlio postumo di Alessandro e Rossane, ma l'anno dopo, assediata in Pidna da Cassandro, fu catturata e giustiziata.

Media


Non sono presenti media correlati