Questo sito contribuisce alla audience di

Pónte (Campània)

comune in provincia di Benevento (14 km), 147 m s.m., 17,79 km², 2572 ab. (pontesi), patrono: san Giovanni Nepomuceno (16 maggio).

Centro situato nella valle del fiume Calore. Sorto in prossimità di un ponte in pietra di epoca romana, che costituiva il passaggio della via Latina sul torrente della Lenta, è ricordato in un documento dell'849. Fece parte della Baronia di Fenucchio e fu assegnato a Guglielmo di Rampano; al tempo di Federico II fu di Nebulone di Ponte. Dagli Angioini fu donato ai Frangipane. Appartenne ai Sanframondo (fino al 1502), poi ai Di Capua, ai Carafa, ai Caracciolo e ai Sarriano. Fu gravemente danneggiato nel sisma del 1980. § Nel borgo antico sono il castello di origine normanna (sec. XI) e la chiesa del Santissimo Rosario. Fuori dal paese è l'abbazia di Sant'Anastasia (sec. VIII), di età longobarda. § L'agricoltura produce uva da vino (aglianico e taburno DOC), olive, ortaggi e frutta. L'industria è presente nei settori enologico, oleario e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati