Questo sito contribuisce alla audience di

Polcenigo

comune in provincia di Pordenone (16 km), 42 m s.m., 49,19 km², 3127 ab. (polcenighesi), patrono: san Giacomo (26 luglio).

Centro posto ai piedi del Cansiglio orientale, sull'alto corso del fiume Livenza. Il territorio, che ha restituito tracce di un insediamento preistorico, nel sec. XII appartenne ai vescovi di Concordia Sagittaria, che vi infeudarono signori locali. Nel 1499 Polcenigo e San Giovanni furono distrutti dai Turchi. § Il paese conserva la trecentesca chiesetta di San Rocco, rifatta nel Quattrocento e nel Seicento, la chiesa di San Giacomo Maggiore, quella di Santa Maria della Salute e il palazzo Fullini (sec. XVIII). Fuori dal paese si trovano la chiesa romanica di San Floriano, con un ciclo di affreschi (sec. XIV e XV), e il santuario della Santissima Trinità, costruito nel sec. XV e affrescato nel sec. XVI. § L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta e foraggi; si pratica l'allevamento bovino. L'industria opera nei settori meccanico, edile, degli impianti industriali, della carpenteria metallica, dei serramenti e dei materiali da costruzione. Attivo il terziario, favorito dal turismo estivo.