Questo sito contribuisce alla audience di

Potizi

(latino Potitía gens). Famiglia dell'antica Roma che assieme a quella dei Pinari esercitava il culto di Ercole all'Ara Massima. Qui si sacrificava un bue e gli exta (interiora privilegiate da un punto di vista sacrale) erano vietati ai Pinari, mentre venivano consumati dai Potizi. I Pinari, in questo rito, rappresentavano il rispetto dovuto alle cose divine, mentre i Potizi rappresentavano la “profanazione” necessaria per immettere il cibo al consumo, secondo gli schemi dell'offerta primiziale. Questo “sacrilegio” rituale divenne per la tradizione un sacrilegio storico: si narra che nel 312 a. C. i Potizi cedettero allo Stato romano, a opera del censoreAppio Claudio, il diritto di eseguire il rito; ma furono puniti dagli dei con l'estinzione della famiglia e la cecità di Appio Claudio.

Media


Non sono presenti media correlati