Questo sito contribuisce alla audience di

Rjazan (provincia)

(Rjazanskaja oblast’). Provincia della Russia occidentale, 39.600 km², 1.182.011 ab. (stima 2006), 30 ab./km², capoluogo: Rjazan. Confini: Repubblica dei Mordvini (E), province di Lipeck, Mosca, Nižegorod, Penza, Tambov, Tula e Vladimir.

Si estende nella parte europea del Paese su una regione pianeggiante del Rialto Centrale Russo; attraversata dai fiumi Oka, Don e dal fiume Pra, che collega una serie di laghi situati nella pianura della Meščera. Il territorio è ricco di zone protette e di parchi naturali, quali la Riserva Statale Oksij (famosa per gli allevamenti di bisonti europei), il Parco Nazionale Meščerskij e la Riserva Statale della Biosfera di Oka. Più di due terzi della superficie totale sono adibiti a uso agricolo, il restante è ricoperto di foreste. La regione è ricca di risorse idriche. Il clima è di tipo temperato continentale.Risorse economiche per gli abitanti sono l'agricoltura (cereali, patate, ortaggi, frutta), l'allevamento, lo sfruttamento forestale e del sottosuolo (torba, carbone, argille, sabbie vetrose, marna, calcari bianchi e calcari da cemento a Mihailkov). Le industrie (meccaniche, automobilistiche, ingegneria agricola, alimentari, elettroniche e petrolchimiche) si concentrano nel capoluogo e nelle città maggiori (Kasimov, Sasovo, Skopin e Rjažsk). § Nel Medioevo la regione affrontò numerose invasioni di nomadi provenienti dal S e Rjazan fu la prima città russa ad affrontare l'invasione dell'orda mongola. Nel 1237 la vecchia capitale del principato (oggi Staraja Rjazan) fu rasa al suolo dai Mongoli di Batu Khan. Solo nel sec. XIV la regione tornò a fiorire sotto il regno del principe Oleg Ivanovič, per essere poi annessa al Principato di Mosca nel 1521. Nel 1778 il nome della regione, da Pereslavl'-Rjazanskij, divenne Rjazan.

Media


Non sono presenti media correlati