Questo sito contribuisce alla audience di

Romano II

imperatore bizantino (939-963). Figlio di Costantino VII e di Elena Lecapeno, associato decenne al padre nell'Impero, gli succedette nel 959. Inetto e corrotto, si disinteressò del governo, ma ebbe la fortuna di avere al suo fianco collaboratori di grande valore, che seppero mettere a profitto i vantaggi ottenuti sotto Costantino VII dallo Stato bizantino. Tra questi, Giuseppe Bringa, che fu l'effettivo capo del governo, Niceforo Foca (il futuro imperatore), che durante il regno di Romano II ritolse agli Arabi Creta, la Cilicia e Aleppo, e Giovanni Zimisce (anch'egli futuro imperatore), che pure riportò grandi successi contro gli Arabi in Mesopotamia. La prematura morte di Romano II fu imputata da alcuni (senza tuttavia prove adeguate) a sua moglie Teofano (che sposò poi Niceforo Foca). Gli succedettero i figli Basilio II e Costantino VIII, ma il trono venne ben presto usurpato da Niceforo Foca.

Gruppo di Romano

Serie di avori bizantini del sec. X raggruppati, in base a elementi stilistici, intorno a un rilievo (Parigi, Gabinetto delle Medaglie) raffigurante l'imperatore Romano II. Il gruppo, caratterizzato dalla finezza di modellato e da un equilibrio compositivo che mette in rilievo la nobiltà delle figure, comprende alcuni dei più bei lavori bizantini, tra cui i trittici del Museo di Palazzo Venezia a Roma, due trittici con la Crocifissione (Parigi, Gabinetto delle Medaglie; Londra, British Museum), due pannelli con la Vergine (a Liegi e a Utrecht).

Media


Non sono presenti media correlati