Questo sito contribuisce alla audience di

Sètte Finèstre

località del comune di Capalbio (provincia di Grosseto). § A partire dal 1975 vi è stata scavata una grande villa romana, appartenuta verosimilmente alla famiglia dei Sestii. Il primo impianto, del 40 a. C. ca., costituisce il migliore esempio della villa ideale descritta da M. T. Varrone. Comprendeva un corpo centrale a più piani, preceduto da un giardino turrito e attorniato da ambienti destinati alla produzione agricola, la pars rustica (torchi, magazzini, stalle, orti). Dopo Traiano la parte centrale fu isolata dal contesto rurale, divenendo una vera e propria domus provvista di grandi terme. La villa fu definitivamente abbandonata alla fine del sec. II.

Media


Non sono presenti media correlati