Questo sito contribuisce alla audience di

Salween

fiume (lunghezza ca. 2500 km; bacino 296.000 km²) dell'Asia, tributario dell'Oceano Indiano. Nasce in territorio cinese, nel Tibetorientale, dal versante meridionale dei monti Tanglha e scorre verso E e SE attraverso l'altopiano del Tibet parallelamente ai corsi del Mekong e dello Yangtze Kiang. Entrato nella provincia cinese dello Yünnan, piega verso S precipitando in profonde gole, e spesso interrotto da rapide e cascate; penetra quindi in territorio birmano, dove incide l'altopiano degli Shan e riceve l'apporto di vari affluenti, segna per breve tratto il confine tra Myanmar (ex Birmania) e Thailandia e sfocia con un vasto delta nel golfo di Martaban (Mar delle Andamane) a Moulmein. Caratterizzato da un regime piuttosto irregolare, con piene estive, è navigabile solo per brevi tratti a monte del delta ed è utilizzato per la fluitazione del legname. Anche Saluen. In cinese, Lukiang o Nukiang; in pinyin, Nujiang; in birmano, Nam Hkona; in tibetano, Chiama Ngu Chu.

Media


Non sono presenti media correlati