Questo sito contribuisce alla audience di

Toruń

città (208.278 ab.) della Polonia, capoluogo del voivodato di Kujawsko-Pomorskie, 40 km a ESE di Bydgoszcz, a 34 m su entrambe le sponde della Vistola. Mercato agricolo e porto fluviale, è sede di industrie. In tedesco, Thorn. § La “città vecchia” fu fondata, in funzione antipolacca, dall'ordine teutonico nel 1231 e nel 1264 si aggiunse la “città nuova”. Nei sec. XIV e XV fece parte dell'Hansa e controllò il commercio di transito fra Ungheria e Ucraina da un lato, Bruges e l'Occidente dall'altro. Si accostò poi alla Polonia (1411), della quale, ribellandosi ai Cavalieri Teutonici, accettò la sovranità (1454). Passò alla Riforma nel 1557; conobbe poi un periodo di eccezionale floridezza. La seconda spartizione l'assegnò alla Prussia, che ne fece una poderosa fortezza. § La città, sviluppatasi intorno al castello dell'ordine teutonico (sec. XIII), del quale restano solo alcune parti, conserva interessanti monumenti, tra cui le chiese gotiche di Santa Maria, San Giovanni e San Giacomo (sec. XIII-XIV) e il municipio (sec. XIII, ampliato nel XVII).

Media


Non sono presenti media correlati