Questo sito contribuisce alla audience di

circolazióne (lessico)

(ant. circulazióne), sf. [sec. XIV; dal latino circulatío-ōnis].

1) Il circolare; movimento, spostamento: circolazione stradale, traffico di veicoli e pedoni per la strada; tassa di circolazione, quella dovuta dai proprietari di veicoli circolanti su strada o acque pubbliche; libretto di circolazione, documento che autorizza un veicolo a motore a circolare liberamente; circolazione aerea, movimento degli aerei in volo e a terra; circolazione dell'atmosfera, spostamento di masse d'aria prodotto dal riscaldamento terrestre.

2) Circolazione di liquidi (sangue, linfa) che negli organismi animali e vegetali assicura il nutrimento dei tessuti. Nei vegetali superiori consiste in un flusso di tipo ascendente, grazie al quale l'acqua e i sali inorganici assorbiti dalle radici attraverso i vasi legnosi raggiungono gli organi fogliari o traspiranti, e in un analogo flusso, detto impropriamente discendente, mediante il quale le sostanze organiche elaborate nelle foglie attraverso i vasi cribrosi vengono distribuite nei luoghi di utilizzazione ovvero accumulate come materiali di riserva.

3) Circolazione monetaria, quantità di moneta in circolazione in un dato Paese. Si dice circolazione metallica, se riguarda la massa di moneta metallica; circolazione cartacea, se riferita alla moneta cartacea; circolazione fiduciaria, la quantità di mezzi di pagamento accettati dal pubblico in base alla fiducia nel valore reale che essi rappresentano (per esempio la moneta bancaria). La velocità di circolazione è il numero medio di volte in cui ogni unità monetaria viene scambiata contro beni nell'unità di tempo. La teoria quantitativa della moneta, così importante per la scuola monetarista, può essere derivata come conseguenza dell'equilibrio macroeconomico a condizione che la velocità di circolazione della moneta risulti costante. Infatti, seguendo l'equazione di I. Fisher si può scrivere che vM=pY; dove v=velocità di circolazione della moneta; M=quantità di moneta; p=livello dei prezzi; Y=livello di reddito. Da quella equazione, se il livello di reddito è fissato al livello di piena occupazione delle risorse e se v è costante, si determina la relazione diretta tra quantità di moneta e prezzi tipica della teoria quantitativa. Togliere, levare dalla circolazione, togliere dal corso legale una moneta e, in senso fig., far sparire, eliminare qualcuno; mettere in circolazione, dar corso legale a una moneta e, fig., diffondere una notizia, un libro, far conoscere in una certa cerchia una persona, ecc.

4) Negli impianti, movimento di un fluido in un circuito chiuso. La circolazione è detta naturale, o a termosifone, se è dovuta alla differenza di densità del fluido in punti diversi del circuito, conseguente a differenze di temperatura; circolazione forzata è invece quella provocata dall'azione di una pompa inserita in un punto del circuito.

5) In fisica-matematica, sinonimo di circuitazione.

6)In sociologia, circolazione delle élites, teoria formulata da V. Pareto che individua nell'avvicendamento di una minoranza di cittadini di qualità superiori, la forma ideale di esercizio del potere politico.

Media


Non sono presenti media correlati