Questo sito contribuisce alla audience di

stéppa

Guarda l'indice

Descrizione generale

sf. [sec. XVIII; dal russo step, tramite il francese steppe]. Formazione vegetale erbacea caratteristica delle regioni tropicali, subtropicali e temperate, o anche fredde, caratterizzate da una piovosità molto scarsa. Si sviluppa in sostanza in qualsiasi regione in cui estati più o meno lunghe e calde, alternate per lo più con inverni rigidi, impediscono, causa la forte scarsità delle precipitazioni, lo sviluppo di formazioni arboree. Rimane fra la savana (zona più alberata) e il deserto, completamente privo di vegetazione. Le erbe dominanti sono le Graminacee, fra cui molte specie del genere Stipa, pur non mancandovi anche quelle dei generi , , , . Oltre alle Graminacee si trovano LeguminoseOmbrellifere e in particolare Composite, specialmente nei terreni steppici che tendono al salmastro. In quelli decisamente salmastri abbondano invece le Alofite (per esempio genere , Glaux e Suaeda).

Fauna

Tra la fauna steppica si trovano numerose specie gregarie e migratrici che, a seconda del clima, si allontanano anche di molto dal loro luogo di origine; sono infatti molto note le migrazioni delle locuste. Nella steppa sono presenti numerosi artropodi quali ragni, insetti e vari miriapodi definiti corridori e coleotteri, vespe e formiche considerati scavatori. Tra i Rettili si trovano sauri e serpenti e tra gli Uccelli molti che nidificano al suolo come i Gallinacei. I Mammiferi annoverano in questo ambiente Roditori di varie specie, grandi erbivori quali gli equidi e i cavicorni e taluni carnivori (in Europa, Asia, Africa per esempio i lupi). Da notare infine che, data la forte immigrazione ed emigrazione, si possono trovare anche molti animali tipici di altre regioni, struzzi, emù e grandi erbivori tipici della savana.

Media

Steppa