Questo sito contribuisce alla audience di

macula lutea

zona della retina situata lateralmente al polo posteriore dell'occhio, di forma ellittica, così detta per il colorito giallastro che essa assume nel cadavere. Nel vivente si distingue per il suo colore rosso-bruno, che è più marcato rispetto a quello delle zone circostanti. Al centro della macula lutea è presente una piccola depressione, la fovea centralis, a livello della quale la retina possiede solo quei fotorecettori (coni) che sono specializzati per la percezione dei colori e la visione diurna. Procedendo verso la periferia, oltre il limite della fovea centralis, il numero dei coni diminuisce rapidamente, mentre aumenta fortemente quello dei bastoncelli, che sono i fotorecettori per la visione crepuscolare.

Media

La macula lutea al microscopio.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi