Questo sito contribuisce alla audience di

La meccanica

Introduzione

Un corpo è in equilibrio quando le forze a cui è soggetto non ne modificano lo stato di quiete. La parte della meccanica che studia e definisce le condizioni di equilibrio dei corpi è la statica. Per un corpo che si possa considerare puntiforme (punto materiale), tali condizioni comportano semplicemente che sul corpo devono agire forze di risultante nulla. Un corpo avente dimensioni non trascurabili è detto corpo esteso e, in particolare, se non è soggetto a defomazioni per l'azione di forze, è detto corpo rigido. Nel caso di un corpo rigido occorre definire anche le condizioni per cui esso non sia sottoposto a rotazione. A questo scopo si introduce una nuova grandezza, il momento delle forze agenti sul corpo, per cui la condizione di equilibrio comporta non solo che le forze abbiano risultante nulla, ma anche che il momento delle forze abbia risultante nulla. Per il moto rotatorio di un corpo rigido valgono le leggi della dinamica, a patto di definire alcune grandezze caratteristiche per tali tipi di moti, come il momento d'inerzia del corpo, che ne esprime, analogamente alla massa, la resistenza alla rotazione, e il momento angolare, l'analogo della quantità di moto.

Approfondimenti

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia