Questo sito contribuisce alla audience di

L'età di Augusto

La fortuna di Orazio

Orazio ebbe nel tempo non tanto imitatori quanto estimatori; Ovidio ne riconobbe la perfezione tecnica e Quintiliano sostenne che era l'unico poeta degno di essere letto. Entrò presto nel numero degli autori studiati nelle scuole e fu commentato nei primi secoli dell'era volgare. Nel Medioevo fu apprezzato come poeta didascalico: Dante lo citò come "Orazio satiro" e lo collocò nel Limbo con i grandi poeti classici, Omero, Ovidio e Lucano. Nell'Umanesimo e nel Rinascimento la sua poesia fu assunta come modello di classicità e anche l'Ars poetica fu un esempio autorevole. L'opera oraziana venne apprezzata per l'eleganza e la raffinatezza nell'epoca illuministica; restò estranea alla cultura romantica, ma Leopardi ne riconobbe la superiorità e ritenne imprescindibile lo studio delle sue opere anche per la sua età, in quanto rappresentative della cultura classica.

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia