La reazione antiromantica

In sintesi

ScapigliaturaLa Scapigliatura, sorta e sviluppatasi a Milano negli anni '70-'80, più che un vero gruppo fu un orientamento di rottura e di anticonformismo per provocare e attaccare (attraverso un furioso sperimentalismo formale) la polverosa e sentimentale tradizione retorico-umanistica.
EsponentiC. Arrighi (1830-1906); U.I. Tarchetti (1839-1869); il musicista e scrittore Arrigo Boito (1842-1918); Emilio Praga (1839-1875), poeta (Fiabe e leggende, 1867) e narratore (Memorie del presbiterio, 1877).
Carlo DossiCarlo Dossi (1849-1910) è l'esponente più rappresentativo della Scapigliatura, autore di ritratti negativi tra ironia e paradosso (L'Altrieri-nero su bianco, 1868, e Vita di Alberto Pisani scritta da C.D., 1870).
CarducciCarducci (1835-1907), attivo nell'insegnamento universitario e nella vita politica, vate del Regno d'Italia, riuscì a rimettere in gioco sia le estenuate istanze del nostro migliore classicismo, sia le nuove necessità realistiche europee. Produzione giovanile: Juvenilia (1850-60), Levia gravia (1861-71), Giambi ed epodi (edizione definitiva 1882). Produzione della maturità: Odi barbare (1877) e Rime nuove (1887); Rime e ritmi (1899). Notevole la sua sperimentazione metrico-linguistica.