Questo sito contribuisce alla audience di

Augusta, Interim di-

accordo patrocinato nel 1548 da Carlo V, dopo la vittoria sui luterani a Mühlberg (1547), e negoziato fra il protestante G. Agricola e i cattolici J. Pflug, M. Helding e E. Billick. Esso confermò i principi della gerarchia, della giustificazione e dei sacramenti, ammettendo invece la deroga al celibato ecclesiastico e la comunione sub utraque specie. Per il suo carattere vago e compromissorio, esso fu respinto dalla maggioranza delle autorità politiche e religiose; sebbene fosse loro sostanzialmente favorevole, gli stessi cattolici lo rifiutarono, anche perché non faceva parola dei beni ecclesiastici tedeschi. Fu sostituito nello stesso anno con l'Interim di Lipsia.