Questo sito contribuisce alla audience di

Borbonése

Guarda l'indice

Generalità

Regione storica della Franciacentrale, limitata dal Nivernese e dal Berry a N, dall'Alvernia a S, dalla Borgogna e dal Forez a E e dal Berry a W, corrispondente all'attuale dipartimento dell'Allier. Il territorio, esteso sul versante nordoccidentale del Massiccio Centrale francese, è prevalentemente collinare ed è attraversato dai fiumi Cher, Allier e Besbre. L'economia è prevalentemente agricola, ma negli ultimi tempi alcuni centri (Moulins, Commentry, Montluçon) si sono industrializzati nei settori siderurgico, meccanico, chimico, del vetro e della gomma. In francese, Bourbonnais.

Storia

Popolata prima della conquista romana dagli Edui, dai Biturigi e dagli Arverni, fece parte in epoca gallo-romana della prima Lugdunensis e della prima Aquitania. Alla fine del sec. IX i signori di Bourbon fecero di questo Paese un feudo ereditario con Ademaro di Borbone, eleggendo a capitale prima Souvigny quindi Bourbon-l'Archambault. Durante la guerra dei Cent'anni nella regione si ebbero lotte sanguinose; nel 1465 Giovanni II, aderendo alla Lega del bene pubblico, provocò un'invasione da parte delle truppe regali comandate da Luigi XI. Fino agli inizi del sec. XVI il Borbonese si caratterizzò per un'aspra resistenza alla corona di Francia. Alla morte di Carlo duca di Borbone, contestabile di Francia (1527), i re di Francia poterono impadronirsi del Paese e il titolo di duca venne attribuito d'allora in poi ai cadetti della famiglia reale.