Questo sito contribuisce alla audience di

Còrvidi

sm. pl. Famiglia (Corvidae) di Uccelli Passeriformi del sottordordine degli Oscini comprendente 23 generi e un centinaio di specie, assenti solo da America meridionale e Nuova Zelanda, di medie o grandi dimensioni, dal corpo robusto e munite di un becco molto sviluppato, forte, diritto, o lievemente ricurvo, con le narici coperte da setole rivolte in avanti. Nel piumaggio dei Corvidi prevalgono le tinte scure, cui danno vivacità caratteristici riflessi metallici; degno di particolare nota è il temperamento di questi uccelli, denotante un'elevata intelligenza e, in molte specie, un alto livello di socialità. Onnivori con tendenza a trasformarsi in veri e propri predatori quando le circostanze lo consentono, i Corvidi costituiscono spesso grossi stormi e possono compiere notevoli spostamenti. La famiglia comprende uccelli molto noti, come corvi, cornacchie, taccole, gracchi, ghiandaie, nocciolaie, gazze. Tra i principali generi: Corvus, Pica, Garrulus, Nucifraga, , Cyanopica, Urocissa, Cyanocitta, Pyrrhocorax.

Media


Non sono presenti media correlati