Questo sito contribuisce alla audience di

Collezióni canòniche

raccolte delle leggi emanate dall'autorità ecclesiastica. Ne fanno parte le decisioni dei concili, le lettere papali (dal sec. V), le decretali papali (con Gregorio IX, 1227-41) e, col Concilio di Trento (1545-63), le decisioni dei dicasteri e tribunali romani. Sono considerate fonti di conoscenza del diritto canonico. § Collectio Anselmo dedicata, raccolta di norme canoniche composta nell'Italia settentrionale attorno all'anno 882 da un compilatore ignoto e dedicata ad Anselmo arcivescovo di Milano. Il materiale raccoltovi, tra cui testi di diritto giustinianeo, è ordinato sistematicamente in 12 libri. § Collectio Dionysiana o Corpus canonum, è tra le prime raccolte occidentali di diritto canonico. Composta a Roma fra gli ultimi anni del sec. V e i primi del VI da Dionigi il Piccolo (l'Esiguo), monaco di origine scita, contiene per la prima volta, accanto a canoni conciliari, decretali pontificie. Fu integrata da papa Adriano I (Collectio Dionysio-Hadriana) e inviata nel 774 a Carlo Magno. § Collectio Hibernensis, la maggiore collezione di norme canoniche redatta in Irlanda (Hibernia). Di autore ignoto, risale all'anno 700 circa. Contiene testi conciliari, della Sacra Scrittura e dei Padri della Chiesa. § Collectio Hispana o Collectio Isidoriana, in quanto erroneamente attribuita a Isidoro di Siviglia, è la maggiore raccolta di testi canonici compilata nella Spagna visigotica. Se ne distinguono due redazioni, quella “cronologica” e quella “sistematica”, attribuibili alla metà del sec. VII. Ebbe notevolissima importanza nel diritto canonico posteriore.

Media


Non sono presenti media correlati